Strangolapreti con Farina di Segale e un pomeriggio al Parco


strangolapreti
Malgrado in giugno ci sia il mio compleanno, cosa che mi rende felice, questo é un mese che si rivela sempre frenetico. La scuola finisce, il lavoro si intensifica e il tempo per cucinare si riduce drasticamente. Sono rientrata a casa l’altro giorno, con la testa che era già partita con pensieri suoi sulle varie organizzazioni familiari, e chiunque abbia figli conosce bene la sensazione, e mia figlia mi cinguettava nell’orecchio le mille attività che aveva in mente per il pomeriggio: giro nell’acqua ghiacciata al parco, gioco dell’elastico – ve lo ricordate? io ne andavo pazza da piccola – giro in bicicletta fino al castello, e chi più ne ha più ne metta. E’ stato in quel momento che sono riuscita a bloccare la mia testa, ad impedirle di continuare ad andare per conto suo nell’elencare le cosa “da fare” e mi sono detta “oggi niente”, e così abbiamo fatto un giro in bici fino al parco a cui sono seguiti 7 giri nell’acqua ghiacciata – una specie di percorso Kneipp per masochisti – a cui  poi é seguito il ritorno  a casa affamate ma ancora con del tempo a disposizione. Così ho preparato questi strangolapreti, forse, non sono sicura del nome ma l’ing. dice che ormai qualunque persona prepari a mano una pasta corta la chiama strangolapreti, ad ogni modo così li chiamava mia nonna Margherita, quando da bambina nelle estati calde e ventose del Salento, li preparavamo insieme. Lei adoperava una farina di farro integrale, io che vivo tra i monti ho optato per una farina dei segale e poi li ho conditi con un delizioso sugo di melanzane.
strangolapreti 2
INGREDIENTI per 4 persone:

  • 150 grammi di farina di segale
  • 100 grammi di farina 0
  • 100 grammi di acqua – mettetela adagio che a seconda della farina e della temperatura può essere assorbita in maniere diversa
  • una punta di sale

PREPARAZIONE

  1. lavorate nella planetaria con la frusta a gancio, o a mano se preferite, le farine con il sale e l’acqua facendo attenzione a metterla un pochino per volta. L’impasto dovrà essere umido ma non appiccicoso.
  2. fate riposare la pasta, avvolta nella pellicola, per 30 minuti in frigo e poi dividetela in 3 parti.
  3. Spolverate il piano di lavoro con della farina e stendete la vostra pasta piuttosto sottile, poi tagliate delle strisce grossolane di circa 3 cm di lunghezza e passatele, come arrotolandole, tra le mani infarinate
  4. lasciate i vostri strangolapreti su un piano di legno cosparso di farina ad asciugare per 1 ora o più a seconda di quanto tempo avete
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...