La Fougasse e le Bolle di Sapone, che ci sarà tra loro?


fougasse
C’era una volta una bambina che amava le bolle di sapone, le piaceva tanto vedersele girare intorno, guardare il modo in cui la luce si mostrava lungo le loro curva liscie. Le bolle di sapone piacciono a tutti, dai bambini agli anziani. Quando la sirenetta gioca con le sue bolle giganti in mezzo al parco di Innsbruck riesce a strappare un sorriso a tutti. I bambini più piccoli le inseguono ridendo fragorosamente, i loro genitori, 40enni come me, sorridono e poi ci guardiamo con reciproco moto di comprensione, infine gli anziani hanno tutto il volto che si illumina, come perso nei ricordi di infanzia.

Ora le bolle di sapone sono per me come la Fougasse, un impasto pieno di magiche bolle che piace a tutti, ma proprio a tutti dai bambini, agli adulti ai vecchietti, dai buoni ai cattivi, dagli spiritosi ai malinconici, insomma proprio proprio a tutti. La Fougasse é una focaccia fatta alla francese, una via di mezzo tra il pane e appunto la focaccia italiana. Servono solo acqua, farina, lievito e tanta amorevole pazienza per questa meraviglia da gustare rigorosamente appena sfornata – letteralmente da urlo – oppure ancora calda – meno da urlo ma comunque buona. La ricetta é presa da un libro che sto amando molto “Fragole a Merenda” .
Fougasse 2
Una sola annotazione: non credete quando vi dicono che basta un’ora di lievitazione, ne servono sempre almeno 4 e questo vale per qualunque lievitazione con lievito di birra o madre che sia. Quindi date alla vostra Fougasse almeno 4 ore e lei vi ricompenserà adeguatamente!

INGREDIENTI

  • farina Manitoba 300 grammi
  • farina 0 200 grammi
  • farina di semola 50 grammi
  • 250 ml di acqua tiepida + 100 ml
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di miele o malto
  • 1 cucchiaino di sale

Per guarnire l’albume di un uovo sbattuto con un cucchiaio di olio, una presa di sale grosso e rosmarino fresco tritato

PREPARAZIONE:

  1. mettere il lievito, i 250 ml di acqua tiepida e lo zucchero in un bicchiere molto alto e lasciar agire per 10 minuti circa in modo che il lievito si attivi formando una leggera schiuma in superficie
  2. mettere insieme le farine nell’impastatrice – io la uso – e aggiungere la miscela di acqua e lievito e lavorare con la frusta a gancio
  3. aggiungere il miele e il sale
  4. lasciar incorporare l’altra acqua aggiungendola poco per volta e valutando se serve tutta
  5. alla fine l’impasto dovrà essere appena appiccicoso
  6. ungere appena una ciotola, adagiarvi l’impasto, coprire con la pellicola e con un canovaccio e far lievitare per almeno 4 ore
  7. dividere la fougasse in tre, ricavare con le mani 3 rettangoli e inciderli con un coltello disegnando coma gli steli di una spiga
  8. spennellare la superficie con il misto di albume e olio, salare e coprire con il rosmarino
  9. cuocere in forno già caldo a 220 gradi  per 15 minuti
  10. io ho usato il ventilato scaldato solo sotto, per intenderci il programma pizza se avete un forno elettrico.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...