Dell’Insalata di Cavolfiore Arrosto Ottolenghi Style e di come il Cervello salti


cavolfiore 2
Ci sono quei giorni che senza accorgertene il tuo cervello si trova a pensare vagando da una riflessione all’altra, come se fosse su una palla che rimbalza. E quando mi capita sono sempre nel bel mezzo della “cucina”, così ho due opzioni, mollo l’insalata e prendo una penna per annotarmi uno dei pensieri che mi é rimbalzato nel cervello, oppure continuo a cucinare facendo vagare la mente e annotare tutto appena il flusso é terminato. Così l’altro giorno, mentre pulivo le rose del cavolfiore,  mi é capitato di sentire un amico chiedere: ” a chi somiglia tua figlia?”, io senza esitare ho risposto ” a se stessa”. Da li é partito il mio streaming, pensavo alla piccola sirena e guardavo allo stesso tempo il cavolfiore così uguale e così diverso. Ho pensato al padre dell’ing. che ripete come un mantra “che figlio strano e diverso mi é capitato”, ed ho pensato a me e a come la genetica mi sorprenda. Tentiamo di trovare un filo tra il nostro passato, il nostro presente e perché no il nostro futuro. Poi scopriamo con sorpresa che abbiamo desideri del tutto autonomi e che forse siamo solo noi il primo anello da cui chi lo sa seguirà un poi, o forse anche no. E questo vale anche per i nostri figli, quindi alla domanda ” a chi somiglia la tua bimba” d’ora in poi risponderò sempre : ” a se stessa”.
cavolfiore e curcuma

Vabbè forse sarà il caso di venire alla ricetta, una buonissima insalata di cavolfiore arrosto – un mai più senza – rucola, valeriana e lenticchie il tutto condito con la salsa tahini. Mi sembra molto Ottolenghi style e ricorda anche molto le sue ricette, ad ogni modo sul blog fotoefornelli ho trovato una versione di questa insalata che mi ha fatto venire voglia di provare l’originale che trovate su questo blog di ricette rigorosamente green.

INGREDIENTI:

  • 1 cavolfiore da 500 grammi pulito
  • 250 gr di lenticchie in barattolo
  • 1 manciata di mandorle sgusciate (io ho messo le nocciole)
  • una cipolla rossa piccola
  • 100 grammi di spinacini o rucola o valeriana o un misto a vostro gusto
  • curcuma mezzo cucchiaino ( io ho trovato la radice fresca ed ho usato quella, fantastica)
  • 1/4 di cucchiaino di cumino
  • 1/4 cucchiaino di semi di coriandolo macinati
  • pepe sichuan
  • sale olio di oliva

Salsa Tahini

  • 2 cucchiaini di tahini
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 2 cucchiaini di acqua calda per emulsionare

PREPARAZIONE:

  1. pulire il cavolfiore e metterlo in una ciotola con le spezie il sale e l’olio di oliva (3 cucchiai)
  2. trasferirlo su una placca coperta da carta da forno e cuocerlo in forno già caldo a 200 gradi per 20 minuti
  3. quando é pronto tirarlo fuori e farlo freddare
  4. nel frattempo tostare in forno le nocciole e preparare la salsa tahini emulsionando insieme tutti gli ingredienti
  5. infine in un piatto da portata mettere tutti gli ingredienti: le lenticchie, il cavolfiore, l’insalata e la cipolla e condire con la tahina
  6. girare le verdure in modo che i sapori si amalgamino e e aggiustare di sale e olio se necessario

La ricetta originale prevedeva anche l’inserimento di una frutta secca come datteri, o uvetta o albicocche secche ma noi non li amiamo quindi io li ho omessi, ma se volete provare fatemi sapere come ci stanno!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...